June 6th, 2007 at 10:09
Posted by Mattia in attualita'

Ieri leggo su un quotidiano indiano un trafiletto riguardante un commento di Putin durante un intervista al Corriere della Sera. Diceva qualcosa come “Il presidente russo Putin minaccia di puntare i missili sull’Europa”. Lo stesso commento ricopriva l’intera prima pagina di un altro quotidiano francese.

Questo sensazionalismo mi fa incazzare. Sensazionalismo che alimenta allarmismo, che si traduce in ansie e preoccupazioni.

Me ne sono accorto dopo un anno e mezzo senza televisione. Mi sono accorto che ogni qualvolta che leggevo un giornale o mi capitava di vedere il tg mi si risvegliavano gli istinti di sopravvivenza piu’ primordiali: violenza, odio, intolleranza.. E allora mi rendevo conto di che bene che stavo senza tv, senza angosce e senza quel senso di precarieta’ e di insoddisfazione creato dai media.

Una cosa bella di internet e’ che e’ possibile scegliersi da se’ il tipo d’informazione, il grado di approfondimento e la fonte. Promuove un modo piu’ attivo di informarsi. Cosi’ invece di fermarmi ai titoli altisonanti da prima pagina, posso leggermi per intero l’intervista a Putin e contestualizzare..