July 27th, 2007 at 20:29
Posted by Mattia in diario indiano

Oggi ho trovato un post su Youtube che mi mandava su questo sito. E’ il sito di un disperato che per fare soldi ha promesso di tagliarsi un dito al raggiungimento di 5000$ in donazioni. Dice di essere a corto di denaro e spera che il dottore gli riattacchi il dito dopo esserselo tagliato e messo le foto su internet per far contenti gli interessati.

Non so che dire.. mi auguro solo che sia l’ennesima bufala per fregare qualche utente idiota.


July 8th, 2007 at 12:00
Posted by Mattia in informatica

Logo HordeSi tiene a Branco (Udine) giusto in questi giorni, ed e’ uno dei primi tentativi italiani (se non il primo!) di creare interesse attorno alla cultura informatica underground e alla demoscene.

Horde e’ il nome che e’ stato scelto per l’evento (gioco di parole da Branco, il paese che lo ospita) e l’intento e’ chiaramente di creare anche in Italia un punto di ritrovo per i fanatici dell’arte informatica, programmatori, grafici, musicisti. La  demoscene non e’ mai realmente decollata in Italia, mentre in nord Europa demoparties di questo tipo si tengono da anni: lo storico Assembly in Finlandia, The Gathering in Norvegia, il Breakpoint in Germania..

Essendo stato un fanatico della demoscene degli anni d’oro (attorno ai primi anni 90.. qualcuno magari ancora si ricorda i mitici Future Crew!) ed avendo sperimentato frustrazioni terribili per la mancanza di gente

appassionata alla cosa con cui condividere questo interesse,  non posso che augurarmi che questo Horde si riveli in futuro molto piu’ di un piccolo evento locale e che diventi veramente IL punto d’incontro italiano per gli appassionati d’arte informatica.


July 3rd, 2007 at 22:17
Posted by Mattia in diario indiano

SivajiDal 15 giugno nelle sale cinematografiche del tamil nadu non c’e’ posto per nessun altro.. Sivaji li sta spazzando via tutti! Ultima fatica del nostro idolatrato Rajinikanth, Sivaji e’in assoluto il film piu’ costoso mai prodotto in India. Il precedente film, Chandramuki, ha chiuso i battenti con 804 giorni di proiezione consecutivi..

questo per darvi un’idea delle proporzioni del fenomeno Rajinikanth!

Inutile aggiungere che per accaparrarsi un paio di biglietti bisognera aspettare almeno un mesetto, ad ogni modo non posso

perdermelo per nulla al mondo.. ho sentito che stavolta ci saranno di quelle

cose al limite del impossibile!

(mi scuso per il maledetto problema di allineamento del testo, che mi assilla da

mesi ormai e che non so come risolvere..)